Bio - Overplaymusic

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bio

Artisti

Giuseppe Testa, nato a Cefalù il 04-11-67, intraprende gli studi musicali in giovane età, seguendo  il  corso di clarinetto sotto la guida del maestro G. Vilardi e diplomandosi al Conservatorio V. Bellini di Palermo nel 1986. Inizia subito l’attività concertistica sia come solista sia in formazioni cameristiche suonando per vari enti ed associazioni quali: Ass. “ Amici della Musica – G. Mulè” di Termini Imerese;  “Amici della Musica – B. Albanese” di Caccamo;  “Amici della Musica – P.Floridia “ di Modica; “Amici della Musica” di Palermo e Alcamo; F.I.D.A.P.A.. sezioni di Cefalù, Modica e Alcamo; Ass. Alea di Palermo; A.Gi.Mus. di Adrano; Ass. Culturale Musicale S. Cecilia di Cefalù;  Ass. Siciliana Musica per l’Uomo di Cefalù; con l’ENDAS di Palermo esegue concerti a Palermo, Fornovo di Taro (PR) e Collecchio (PR);  A.R.S. Nova di Palermo; ASLA di Palermo;   E.A. Teatro Massimo di Palermo; OMC di Palermo ed altre, con ottimi successi di critica e pubblico.
Alcune Sue composizioni:
Ninfea - Bailando - Artemide - Ad maiora-Sicilia - Petite suite - Piccole composizioni - .........
Discografia: Giochi di note -
Note di Banda - Solo...per una Donna - Oltre le note .....

 

Mario Rizzo, nato a Piazza Armerina (En), vive a Nizza di Sicilia (Me). Cultore di musica popolare siciliana, associa all' esperienza di cantante folk, quella più prevalente e continua di compositore di musiche che accompagnano testi di autori vari, sia in lingua che in dialetto. E' autore di musiche per commedie e recitals; scrive musiche, arrangiamenti e armonizzazioni per coro polifonico, banda, complessi a plettro, chitarra. Fin dai primi anni ottanta ha alternato esperienze di musica etnica, come autore e componente del gruppo Janniscuru, a studi e ricerche sulle tradizioni popolari che mettono in rilievo gli aspetti etnomusicologici. Da oltre venti anni dirige il Gruppo Argeno (www.gruppoargeno.com) che rivolge la sua attenzione alle ricerche sul "campo" all'approfondimento delle condizioni storiche e di esistenza viste dalla parte del popolo siciliano.

M° Prof. Matteo Finocchiaro
Nasce a S. Maria di Licodia (CT) nel 1934 e all’età di 73 anni muore a Paternò(CT).
Giovanissimo inizia gli studi musicali nella locale scuola del proprio paese natio.

Nel 1948, dopo aver concluso il corso di studi, viene ammesso in banda, con la qualifica  di flicorno soprano solista.
Con detto strumento, presta la propria opera anche in  gruppi musicali della provincia di Siracusa , Ragusa e Catania.
Consegue il Diploma in tromba sotto la guida del Maestri: Italiano  e Marletta.
Nel 1952, inizia gli studi dell’armonia, della composizione, della direzione di coro e della strumentazione per banda con i Maestri: Pennacchio e Stabile.
Nel 1959,  presta servizio in qualità di Docente di tromba presso la scuola Comunale di Siracusa e solista nell’annessa banda comunale.
Conseguita la qualifica di compositore –siae, scrive "Lavori", tenendo conto delle richieste e delle continue  esigenze di una società moderna e  culturalmente sempre in evoluzione. Ha all’attivo circa 200 composizioni di vario genere:
dal classico bandistico alla musica moderna;dalla musica lirica alla musica sacra; da trattati e composizioni didattici ad arrangiamenti personalizzati ispirati a opere antiche e moderne. Ha partecipato con proprie composizioni a concorsi nazionali, conseguendo positivi consensi dalla giuria e dalla critica.
Nel 1976, fonda la "scuola musicale autonoma e pluristrumentale", con l’intento di scoprire nuovi talenti fra i giovani emergenti nel territorio, e creare le basi per la costruzione di un nuovo complesso strumentale, atto a ripristinare le antiche e nuove tradizioni musicali  in città. I suoi brani sono eseguiti dalla banda della finanza, della polizia e dell’esercito.

In pensione, svolge la sua attività scrivendo composizioni musicali anche su richiesta, confidando in un motto personale: "la musica è vita, in quanto, anche se la nostra vita corporale un giorno avrà fine, resterà il nostro spirito profuso nelle varie nostre composizioni che ci perpetuano fin quando il mondo sarà civile".

Giampaolo Nitiffi

 
 


Calà  Scaglitta Giacomo   
(
detto  Gemino )

Musicista, Polistrumentista e Docente di educazione musicale, si è diplomato (vecchio ordinamento) brillantemente in Clarinetto  , ed in Musica Jazz  con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio"A. Corelli"di Messina.
Ha conseguito altresì:
l’Abilitazione all’ Insegnamento di Educazione Musicale concorso ordinario D.M. 23/03/1990
Diploma Magistrale  conseguito presso "Istituto Sacro Cuore" di Messina
Master Universitario di 1° livello in:   Nuove Metodologie Didattiche: l’apprendimento collaborativo negli insegnamenti Artistici-Musicali della scuola secondaria;
Conseguito presso: Università delle Scienze Umane "Niccolò Cusano" (UNISU) Roma            
Master Universitario di 1° livello in:  Gli aspetti pedagogici delle discipline artistiche  negli insegnamenti Artistici-Musicali nella scuola secondaria;
         Conseguito presso: Accademia di Belle Arti "Michelangelo" Agrigento
Master Universitario di 1° livello in:   L’uso didattico della narrazione e della metafora negli insegnamenti Artistici-Musicali nella scuola secondaria;
         Conseguito presso: Accademia di Belle Arti  "Michelangelo" Agrigento
Corso di perfezionamento annuale in:   La multimedialità nella didattica: indirizzo area disciplinare Artistico-Musicale della scuola secondaria;
         Conseguito presso: Università per stranieri   "Dante Alighieri" di Reggio Calabria
Parallelamente allo studio del clarinetto, intraprende l'attività di ricerca sulle tradizioni popolari, specializzandosi nella conoscenza nonché uso di vari strumenti popolari tradizionali siciliani, la "Zampogna a Paru", "’U Friscalettu", "‘U  Marranzanu" ed altri…… Tale conoscenza ed abilità gli hanno permesso di partecipare alle attività divulgatrici sia a livello nazionale sia a livello mondiale (U.S.A., Turchia, Canada, Argentina, Egitto, Svizzera, Tunisia, Germania, Grecia, Francia).
Negli ultimi anni ‘80 del secolo scorso, la musica classica lo ha visto esibirsi in vari teatri con il: " Sestetto Corelli "di fiati e pianoforte; " Quartetto di Clarinetti "; " L’Orchestra Sinfonica A.I.D.E.M. " di Firenze in qualità di 1° Clarinetto; ed infine con un " Duo di Clarinetto e Pianoforte " in repertori di musica di L. Spohr, Weber ed altri……
Il suo amore per il genere jazzistico lo ha portato invece a prendere parte attiva in varie formazioni in qualità di sassofonista (Alto e Tenore), quali:
"Big Bands"; "Soul"e"Rhythm & Blues……
Iscritto alla S.I.A.E. dal 1986, (e dal 2011 anche nella sez. D.O.R.) ha ampiamente sfruttato la sua capacità creativa con le sue composizioni, con alcune delle quali ha partecipato a diversi concorsi nazionali, quali quelli di "Composizioni Originali per Banda", "Composizione Originale per Clarinetto" e di "Composizioni di Musica Leggera", ottenendo: I, II, e III posto e diplomi di merito nonché realizzazione di compilations su C.D.
Ha composto a tutto oggi musiche per cortometraggi; (tra cui la colonna sonora del corto che ha per titolo " Autoritratto " di A. Emanuele classificatosi finalista al TaorminaFilmFest 2010).  Un Musical che ha per titolo " Sicilia "; 2 CD di Commenti musicali che accompagnano le poesie; 2 Album; 8 Compilations; 4 Singoli; Alcune composizioni ed elaborazioni sono state utilizzate come sottofondo musicale in vari documentari vedi: Linea Blu Rai 1; Sereno Variabile Rai 2; Cose dell’altro G&O Rai 3;                                                                     
Ha realizzato a tutto oggi, nella qualità di polistrumentista, compositore, direttore ed arrangiatore musicale, diverse incisioni e pubblicazioni per conto di case editrici a diffusione nazionale.
Nel 2001 ha pubblicato un metodo musicale per "Friscalettu" dal titolo   " Lo Zufolo ",  edito da Armenio Editore, con cui, lo zufolo, inizialmente legato all’ambito agro-pastorale e poi all’ambito della tradizione popolare, assume una nuova dignità diventando strumento nobile. Nobiltà dimostrata dall’autore del metodo che  utilizza lo zufolo, (con composizioni e trascrizioni) in formazioni di diversa natura: (classica) "Duo, Trio e Quartetto di Zufoli"; "Zufolo e Chitarra"; "Zufolo e Quartetto di Clarinetti"; "Zufolo e Quartetto di Sassofoni"; "Zufolo e Banda"; (jazzistica) "Zufolo, Pianoforte, Contrabbasso e Batteria";  Gemino Calà inoltre è stato anche il primo ad utilizzare lo zufolo (Friscalettu) ed il marranzano (scacciapensieri) nella musica jazz (Be-bop).
E’ un abile costruttore di strumenti tradizionali agro-pastorali siciliani Friscalettu, Bifira ecc……..
Ha brevettato e di conseguenza realizzato un modello di Friscalettu con una chiave, battezzandolo  "Friscalettu cromatico" che consente di ottenere la doppia tonalità dello strumento stesso e la riproduzione di cromatismi con estrema facilità. Questa caratteristica permette al "Friscalettu" l’utilizzo di linguaggi e possibilità musicali finora inesplorati.
Ha collaborato nella classe di musica jazz del conservatorio "A. Corelli"  di Messina, ed inoltre suona con i gruppi:" Corelli  Jazz Ensemble  " "Jazz  Friends" "Duo  G. Calà - C. Donato"  
"Gemino Calà Etno-Jazz Group" " Euterpe  Saxophone  Quartet" "Discanto Siculo"  "Malanova" "Gemino Calà Quartet" "CiuriciuriJazz-Orchestra" ed altri ancora…………  
Collabora inoltre, nella qualità di Zampognista (Suonatore di Zampogna) e Zufolista (Suonatore di Friscalittu) con: "Ensemble Barocco di Messina"; "Orchestra da camera di Messina";  "Orchestra  Fiati  dei  Nebrodi"; la   " Saponara  Sinphonic  Band "; con questi ultimi ha eseguito trascrizioni di brani per strumenti agro-pastorali e orchestra fiati e trascrizioni di brani per strumenti agro-pastorali ed archi  da lui arrangiati e adattati. Collabora ancora con il " Coro  Ouverture"  con il quale ha instaurato un dialogo-contaminazione, unendo le sonorità del Marranzano con il sound Gospel, e le improvvisazioni (Jazz Ambient) del Sax Soprano con la polifonia classica.
Con il gruppo "Gemino Calà Etno-Jazz Group", ha sviluppato un originale progetto musicale incentrato sull’incontro tra le ance "colte" (quartetto di Sassofoni) e quelle popolari (Zampogna a paro, Bifira, strumenti agro-pastrorali vari …..compreso il "Friscalettu" e il "Marranzanu".
Questa formazione esegue sia un repertorio di musiche originali, composte appositamente da Gemino Calà per questo particolare nonché singolare organico, sia arrangiamenti di brani standards della tradizione jazzistica americana e non. Ha altresì eseguito in prima esecuzione assoluta brani di musica contemporanea  scritti da compositori contemporanei quali  S. Chillemi, S. Bertolami,  E. Friello; S. d’Anna, C. Gizzi, H. Gualdi, O. Corsaro, S. Scarcella ed altri …
Ha partecipato ancora a diverse rassegne nazionali prestigiose di "World Music", "Festivals di musica Jazz" e "Rassegne nazionali di musica scolastica".
COLLABORAZIONI ARTISTICHE : (occasionali e non) PASSATE E PRESENTI con i seguenti musicisti:
Cinzia Gizzi, Carlo Cattano, Stefano Sgrò, Pino Garufi, Giancarlo Mazzù, Fabrizio Torrisi, Dario Miano, Daniele Zappalà, Rosalba Lazzarotto, Pippo Mafali, Francesco Pisano, Maria Fausta Rizzo, Pino Terranova, Osvaldo Corsaro, Orazio Corsaro, Giancarlo Parisi,  Claudio Cusmano, Cettina Donato, Carmen Stefano, Paolo Fresu, Kamal Mussallam, Santi Scarcella, Cristiano  Micalizzi, Marco Siniscalco, Massimo De Domenico, Sergio Vitale, Giovanni Imparato, Maurizio Rolli, Israel Varela, Sonia Peana, Gianni Smiroldo, Gianpiero Lo Piccolo, Antonello Sorrentino, Alessandra Giura Longo, Fabio Sodano, Tanino Lazzaro, Cosimo Costantino, Angelo Tripodo, Flora Faja, Massimo Laguardia, Antero Arena, Luisa Grasso, e altri..........

 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu